Blog


LA COMICITÁ AL GRAN TEATRO PALABAM HA IL NOME DI GIACOBAZZI, PINTUS E PUCCI

LA COMICITÁ AL GRAN TEATRO PALABAM HA IL NOME DI GIACOBAZZI, PINTUS E PUCCI

Alessia

agosto 10th, 2018

0 Comments

 

LA COMICITÁ AL GRAN TEATRO PALABAM HA IL NOME DI

GIACOBAZZI, PINTUS E PUCCI

 

I tre maestri della risata arrivano nella città mantovana rispettivamente il 10 marzo, 6 e 27 aprile

 

Verona 8 agosto 2018 – Far ridere, si sa, è un’arte complicata. Riuscire a prendere il sopravvento sui pensieri del pubblico, catturando il lato più ironico e spensierato di ciascuno è complesso. Se però ti chiami Giacobazzi, Pintus e Pucci tutto diventa naturale, semplice e spontaneo.

Il Gran Teatro Palabam si prepara, quindi, all’arrivo di tre maestri della risata che sapranno far diventire il pubblico mantovano prendendo come punto di partenza la vita di tutti noi.

L’appuntamento è rispettivamente per il 10 marzo, 6 e 27 aprile con tre serate dove il puro divertimento la farà da protagonsita indiscusso.

 

GIUSEPPE GIACOBAZZI in “NOI – MILLEVOLTI È UNA BUGIA”

GRAN TEATRO PALABAM 10 MARZO 2019

 

Andrea Sasdelli alias Giuseppe Giacobazzi, ovvero l’uomo e la sua maschera.  Un dialogo, interiore ed esilarante, di 25 anni di convivenza a volte forzata.

25 anni fatti di avventure ed aneddoti, situazioni ed equivoci, gioie e malinconie, sempre spettatori e protagonisti di un’epoca che viaggia a velocità sempre maggiore. Dove in un lampo si è passati dalla bottega sotto casa alle “app” per acquisti, dal ragù sulla stufa ai robot da cucina programmabili con lo smartphone; il tutto vissuto dall’uomo Andrea e raccontato dal comico Giacobazzi. Come in uno specchio, o meglio come in un ritratto (l’omaggio a Dorian Gray è più che voluto), dove questa volta ad invecchiare è l’uomo e non il ritratto.

Sono proprio questi i “NOI” che vediamo riflessi nei nostri mille volti (i rimandi letterari non mancano, dal già citato Wilde a Pirandello, da Orwell a Hornby), convivendo, spesso a fatica con la bugia del compiacerci e del voler piacere a chi ci sta di fronte.

È uno spettacolo che con ironia e semplicità cerca di rispondere ad un domanda: “Dove finisce la maschera e dove inizia l’uomo?”, che poi è il problema di tutti, perché tutti noi conviviamo quotidianamente con una maschera.

 

ANGELO PINTUS in “DESTINATI ALL’ESTINZIONE”

GRAN TEATRO PALABAM 6 APRILE 2019

 

C’è chi parla con il cane e lo fa mentre lo veste, c’è chi guida mentre manda messaggi con il cellulare e c’è chi vuole fare la rivoluzione ma la fa solo su Facebook, c’è chi parcheggia la macchina nel posto riservati ai disabili “tanto sono 5 solo minuti”. C’è chi festeggia il complemese, chi dice ciaone e chi fa l’Apericena. Ma soprattutto c’è chi crede che la terra sia piatta e probabilmente si è anche convinto che la colpa sia di Silvio. Sono questi i piccoli segnali che fanno presagire un ritorno… quello dei Dinosauri. Amici miei, che ci piaccia o no, siamo “DESTINATI ALL’ESTINZIONE”.

 

ANDREA PUCCI in “IN…TOLLERANZA 2.ZERO”

GRAN TEATRO PALABAM 27 APRILE 2019

 

“IN…TOLLERANZA 2.ZERO” è la ripresa dello spettacolo “In….Tolleranza Zero” rivisto e corretto sempre in “EVOLUZIONE” attento all’attualità della vita di ognuno di noi, in cui PUCCI, sostenuto musicalmente  dalla brillante Zurawski  live Band, rende esilarante la fatica del vivere a 50 anni. L’interagire con nuove e incomprensibili mode, nuove tecnologie, l’educazione dei figli e le loro devastanti e dispendiose attività extrascolastiche, rende tutti INTOLLERANTI. Pucci appesantito dagli acciacchi del mezzo secolo sarà costretto a rivoluzionare la sua vita con esami clinici, esercizi fisici e ad un nuovo tipo di alimentazione per rimanere in forma e vitale. Racconterà l’affrontare un mondo dove sono diventati indispensabili strumenti che fino a poco tempo fa erano inutili e ridicoli.

L’attore comico italiano con i ritmi più incalzanti e l’energia a “ciclo continuo” , evita la satira politica preferendo quella di costume. La quotidianità è l’argomento centrale : “IN….TOLLERANZA 2.ZERO”……  Andrea Pucci sfonda le assurde porte che bisogna superare ogni giorno per tornare a casa sani e salvi a colpi di una “in…tolleranza” dalla comicità energica e devastante.

 

I biglietti per i tre spettacoli sono già invendita sui circuiti Ticketone e Geticket e presso i punti vendita autirizzati.

 

 

 

 

 

 

 

 

Comments are closed.