Blog


L’intervista rilasciata da Tiziano Ferro

L’intervista rilasciata da Tiziano Ferro

admin

febbraio 5th, 2015

0 Comments

L’intervista rilasciata da Tiziano Ferro al giornalista dell’Arena Giulio Brusati

Un disco, TZN – The best of, che colleziona riconoscimenti (terzo platino, il terzo album più venduto del 2014), un tour negli stadi la prossima estate (prima data: il 20 giugno dall’Olimpico di Torino; la chiusura l´8 luglio al Bentegodi di Verona); un singolo spacca-classifiche, Incanto, dal sapore irlandese; e un´ormai imminente (il 10 febbraio) partecipazione al Festival di Sanremo come ospite speciale. Periodo d´oro, quello di Tiziano Ferro, in continua ascesa come autore, cantante e pure produttore.

Tiziano, lo sai che sei l’unico artista (non band, dunque) trentenne che può permettersi un tour negli stadi?
Ah sì? Non ci avevo mai pensato. È che la musica sta cambiando. Finora gli stadi sono stati appannaggio del rock. Purtroppo il disco ha perso di importanza e questo ha reso necessario creare un progetto che legasse la mia raccolta a un evento. Per questo TZN – The best of è un cofanetto, con una versione in vinile, per rendere più prezioso l’oggetto-disco, visto che è diventato, purtroppo, meno commerciabile. È un regalo unico: i dischi sono i regali più preziosi e meno costosi che si possono fare. La crisi del disco ha reso immancabile il concerto. La gente abituata a scaricare illegalmente la musica, non può farlo con le emozioni del live. Questo ha fatto crescere ancora di più la voglia di musica dal vivo e da un po´ di tempo gli stadi si sono aperti anche al pop. Per me è una cosa bella e divertente: è un bel segnale in un momento di crisi.

Hai confessato di soffrire di “sanremite”, una malattia particolare. Hai trovato il rimedio?
Lo confesso: sono cresciuto con la voglia di scrivere canzoni per presentarle a Sanremo. La mia storia mi ha portato lontano dalla gara del Festival. Nel ’97 sono stato eliminato alle selezioni per i giovani e negli altri anni i miei dischi sono usciti in momenti diversi da Sanremo. Sono andati bene, come vendite, e così non avevano bisogno della promozione del Festival. Così al teatro Ariston ci sono passato da ospite. Quest´anno ci tornerò e sarà fantastico. Perché Sanremo è la Mecca del pop italiana. E io faccio musica pop, del popolo; parlo al pop, al popolo, e canto per la gente come me. Mi piace stare in un contesto del genere. E poi vorrei dire: non cambiamolo, Sanremo. Vi prego: è una delle poche certezze che abbiamo noi italiani. Sono contento che quest´anno ci sia Carlo Conti alla guida; mi piace l´idea che una persona che viene dalla radio, come Conti, appunto, scelga le canzoni di Sanremo.

Fai musica pop ma sarebbe esagerato dire che la musica, non solo quella pop, ti ha salvato la vita e ti ha reso quello che sei? Cioè non ti ha solo dato fama, giusto?
La fama, ed è paradossale, è forse la cosa più frivola che mi ha dato la musica. In realtà mi ha regalato cose così belle e incomprensibili dal punto di vista pratico che non saprei nemmeno elencarle. La musica per me è stata assistente sociale, migliore amica, antidepressivo… E grazie a lei, di alcune di queste cose non ho, per fortuna, ha avuto bisogno. La musica mi ha salvato, sì. Poi però il suo ruolo si è traformato. Pur cambiando di posizione, la musica c´è sempre e mi salva sempre.

Riascoltando di fila tutti i tuoi dischi, viene da chiederti: ti rendevi conto, quando hai iniziato, di avere così tante canzoni in te?

Ho sempre avuto questa esplosività incontenibile. Ho scritto tanto, per me e per altri artisti; ho cantato e detto tanto. E che ci posso fare?!? Sono fatto così. Meno male che c´è la musica: mi ha permesso di sfogare tutti questi lati di me. Per fortuna che c´è stata lei! Sennò chissà cosa succedeva!

C’è un modo per tradire la musica? L’hai mai fatto?
Spesso mi domando: cosa sto facendo? A che punto sono? Fino a quando nelle canzoni ci sarà la verità, avrò fatto quello per cui sono stato scelto da molte persone.

Giulio Brusati

Comments are closed.

parajumpers pas cher parajumpers pas cher parajumpers pas cher parajumpers pas cher parajumpers pas cher golden goose outlet golden goose outlet golden goose outlet golden goose outlet golden goose outlet sac goyard pas cher sac goyard pas cher sac goyard pas cher sac goyard pas cher sac goyard pas cher woolrich outlet woolrich outlet woolrich outlet woolrich outlet woolrich outlet