EventI


Gli ultimi giorni di Van Gogh di e con Marco Goldin
13
nov
2022

Gli ultimi giorni di Van Gogh di e con Marco Goldin

  • Dove:Verona
  • Location:Teatro Filarmonico di Verona
  • Orario:dalle ore 21.00
  • Prezzo:a partire da 28,75€

Spettacolo teatrale di e con Marco Goldin
Tratto dal suo romanzo, Gli ultimi giorni di Van Gogh. Il diario ritrovato
Musiche di Franco Battiato
Durata dello spettacolo 90 minuti

Liberamente ispirato al suo romanzo Gli ultimi giorni di Van Gogh. Il diario ritrovato, Marco Goldin sarà sul palcoscenico per raccontare, con la sua consueta affabulazione appassionata e coinvolgente, le ultime settimane della vita di Vincent van Gogh.
Nel libro alla base dello spettacolo immagina che Van Gogh avrebbe potuto tenere un diario proprio in quelle settimane finali e per questo lo fa parlare con la sua voce. Ovviamente mai staccandosi dai fatti realmente accaduti. Dentro tale espediente narrativo vive anche l’azione teatrale, nel parlare quasi tra sé e sé che Goldin farà come fosse colui che accompagna Van Gogh, e dunque osservandolo lo racconta.

Van Gogh Marco Goldin SPETTACOLO TICKETONE VERONA FILARMONICO TEATRO

Van Gogh Marco Goldin SPETTACOLO TICKETONE VERONA FILARMONICO TEATRO

Tutta la scenografia punterà moltissimo su un effetto di stupefazione davanti alle immagini dei quadri, i loro particolari e poi fotografie d’epoca. Oltre a una parte filmica appositamente girata nei luoghi di Van Gogh in Provenza e nei campi di grano e nelle strade di Auvers-sur-Oise. Non mancheranno gli ambienti dell’Auberge Ravoux, dove egli ha vissuto nelle settimane finali. Così come non mancheranno i ricordi dei luoghi olandesi.
Un aspetto, questo filmico, che verrà continuamente rilanciato attraverso il grande schermo di sette metri, panoramico e infine arcuato, con proiezioni al laser in altissima definizione, che avvolgerà sulla scena Marco Goldin mentre racconta, arricchendo così enormemente la narrazione. Anche per effetto della lunga passerella che talvolta solleverà Goldin a mezzo metro dal livello del palcoscenico, rendendolo parte integrante dei paesaggi che scorreranno alle sue spalle. E così sarà anche per i due ulteriori schermi che sigilleranno l’immagine della cameretta di Van Gogh, assieme al tavolino e alla sedia.
A creare ancor di più questa atmosfera spirituale e poetica, eppure densa della carne e dei sogni della vita di Van Gogh, contribuiranno le splendide musiche di Franco Battiato, eccezionalmente concesse per questa occasione.